L’Egitto è una destinazione affascinante che offre un mix unico di storia millenaria, cultura vibrante e bellezze naturali mozzafiato. Quando si tratta di scegliere il momento migliore per visitare il paese, ci sono diversi fattori da considerare, tra cui il clima e le temperature.

Una delle migliori stagioni per visitare l’Egitto è l’inverno, da novembre a febbraio. Durante questi mesi le temperature sono miti, con una media giornaliera di 20-25 gradi Celsius. Questo rende le escursioni ai siti archeologici come le Piramidi di Giza, Luxor e Abu Simbel molto più piacevoli. Inoltre, si può godere del caldo sole e delle spiagge lungo il Mar Rosso, una delle principali attrazioni del paese.

Un’altra buona opzione è la primavera, da marzo a maggio, quando le temperature iniziano a salire ma non sono ancora troppo alte. Durante questi mesi si può ancora godere del bel tempo senza essere sopraffatti dal caldo estivo. È anche il momento perfetto per visitare il Sinai e fare snorkeling o immersioni nel Mar Rosso, grazie alle acque calde e chiare.

D’estate, da giugno ad agosto, le temperature possono raggiungere e superare i 40 gradi Celsius, specialmente nell’entroterra e nelle città come Il Cairo. Questo periodo può essere molto caldo e scomodo per i visitatori, ma può essere un’opportunità per godersi le spiagge lungo la costa del Mediterraneo o del Mar Rosso. Tuttavia, è importante prendere precauzioni per proteggersi dal sole e idratarsi adeguatamente.

Per raggiungere l’Egitto, ci sono diverse opzioni di trasporto a disposizione. Se si proviene dall’estero, l’aeroporto internazionale del Cairo è il principale punto di ingresso nel paese. Ci sono molti voli diretti verso il Cairo da diverse città in tutto il mondo. Un’altra opzione è l’arrivo via mare, con le navi da crociera che fanno scalo a Port Said o ad Alessandria.

Una volta in Egitto, ci sono opzioni di trasporto interne per spostarsi tra le diverse città e attrazioni turistiche. Il modo più veloce ed efficiente è l’aereo, con voli interni che collegano le principali città come Il Cairo, Luxor e Assuan. Tuttavia, se si preferisce un’esperienza più autentica, si può optare per il treno, che offre un servizio confortevole e panoramico tra le diverse destinazioni. Ci sono anche autobus e taxi disponibili, ma potrebbero richiedere più tempo per spostarsi a causa del traffico.

quando andare in Egitto: cosa vedere

Quando si tratta di pianificare un viaggio in Egitto, è importante considerare un itinerario che permetta di visitare le attrazioni più belle e significative del paese. Un itinerario consigliato potrebbe includere le seguenti tappe:

1. Il Cairo: Inizia il tuo viaggio nella capitale dell’Egitto, Il Cairo. Qui potrai visitare le icone del paese, come le famose Piramidi di Giza, tra cui la Grande Piramide di Cheope, la Piramide di Chefren e la Piramide di Micerino. Non perdere l’opportunità di esplorare anche la Sfinge e il Museo Egizio, che ospita una vasta collezione di reperti antichi.

2. Luxor: Da Il Cairo, puoi prendere un volo o un treno per Luxor, che è uno dei luoghi più importanti per l’antico Egitto. Qui potrai visitare i templi di Luxor e Karnak, che sono tra i più impressionanti del paese. Non perdere anche la Valle dei Re, dove sono sepolti diversi faraoni, tra cui il famoso Tutankhamon.

3. Assuan: Prosegui il tuo viaggio verso Assuan, che offre una serie di attrazioni uniche. Una delle principali attrazioni è la Diga di Assuan, che ha creato il Lago Nasser e ha portato alla costruzione del Tempio di Abu Simbel, un’opera maestosa che è stata trasferita per preservarla dall’inondazione del lago. Assuan è anche famosa per il suo mercato delle spezie e per le crociere lungo il fiume Nilo.

4. Mar Rosso: Dopo aver esplorato le meraviglie storiche dell’Egitto, concediti un po’ di relax e divertimento sulle splendide spiagge del Mar Rosso. Le città di Hurghada e Sharm el-Sheikh sono mete popolari per gli amanti dello snorkeling, delle immersioni subacquee e degli sport acquatici. Qui potrai esplorare una ricca biodiversità marina e rilassarti sulle belle spiagge di sabbia bianca.

5. Crociera sul Nilo: Un’esperienza imperdibile in Egitto è una crociera sul fiume Nilo. Ci sono diverse opzioni di crociere disponibili, che ti permetteranno di navigare tra Luxor e Assuan, passando per le città e i siti storici lungo il fiume. Durante la crociera avrai la possibilità di visitare i templi di Edfu e Kom Ombo, oltre ad ammirare i paesaggi mozzafiato lungo il fiume.

Questo itinerario ti permetterà di scoprire le meraviglie storiche dell’Egitto, le bellezze naturali e le splendide spiagge, offrendoti un’esperienza completa e indimenticabile. Ricorda di pianificare il tuo viaggio in base alle stagioni consigliate per goderti al meglio il clima e le attrazioni del paese.

Consigli e cosa mettere in valigia

Quando si pianifica un viaggio in Egitto, ci sono alcuni consigli utili da tenere a mente prima di partire. In primo luogo, è importante verificare i requisiti di visto per l’ingresso nel paese e assicurarsi di avere tutti i documenti necessari. È possibile ottenere un visto turistico all’arrivo presso l’aeroporto o presso i confini terrestri, ma è consigliabile controllare prima le ultime informazioni e le eventuali restrizioni.

Un altro consiglio importante è quello di prendere in considerazione la situazione di sicurezza nel paese. L’Egitto è generalmente un paese sicuro per i turisti, ma è sempre consigliabile seguire le raccomandazioni del governo locale e informarsi sulla situazione attuale. È anche consigliabile prendere precauzioni standard come evitare di mostrare oggetti di valore, tenere le borse e gli effetti personali al sicuro e stare attenti ai truffatori.

Per quanto riguarda cosa mettere in valigia per un viaggio in Egitto, è importante considerare il clima e le attività che si prevede di fare. Durante l’inverno, da novembre a febbraio, è consigliabile portare abiti leggeri ma coprenti, come pantaloni lunghi e camicie a maniche lunghe, per proteggersi dal sole e rispettare le norme culturali locali. È anche consigliabile portare un cappello, occhiali da sole e protezione solare.

Durante l’estate, da giugno ad agosto, le temperature possono essere molto alte, quindi è consigliabile portare abiti leggeri e traspiranti, come vestiti di cotone o lino. È anche consigliabile portare un cappello, occhiali da sole e una bottiglia d’acqua riutilizzabile per rimanere idratati durante le escursioni.

Indipendentemente dalla stagione, è consigliabile portare scarpe comode per camminare durante le visite ai siti archeologici e alle città. Un paio di sandali o infradito per le spiagge del Mar Rosso può essere utile. Non dimenticare di portare un adattatore per la presa elettrica, in quanto le prese in Egitto sono di tipo C e F.

Infine, è consigliabile portare una borsa o uno zaino resistente per trasportare gli effetti personali durante le escursioni e una copia del passaporto e dei documenti di viaggio, tenuti in un luogo sicuro e separati dagli originali.

Seguendo questi consigli utili, potrai goderti al meglio la tua esperienza in Egitto, assicurandoti di avere tutto il necessario per un viaggio indimenticabile.