• Attività Culturali
    Attività Culturali

    Across Spoon River

  • Attività Culturali
    Attività Culturali

    Studio Teatro

  • Camera Residenza Fermo
    Camera Residenza Fermo
  • Conversando con gli autori
    Conversando con gli autori

    Vincenzo Cerami

  • Mensa Accorretti
    Mensa Accorretti

    Distribuzione pasti

  • Residenza Fratelli Cairoli
    Residenza Fratelli Cairoli
  • Residenza Montessori
    Residenza Montessori

    Sala ricreativa

  • Servizio Trasporti
    Servizio Trasporti

    Bus navetta

  • Studenti
    Studenti
Interventi e benefici agli studenti Ristorazione Alloggi
Altri servizi Domanda online Città e territorio

Albo Fornitori

E' stato adottato con determina del Direttore n. 631 del 09.12.2013 l'Albo Fornitori per l'affidamento in economia di beni e servizi.

Consultare la sezione "bandi di gara".

Accertamenti sulle dichiarazioni rese dagli studenti per l’a.a. 2013/2014

Come previsto dalla normativa vigente dovranno essere controllate le dichiarazioni rese dagli studenti ai fini della richiesta della Borsa di studio per l’a.a. 2013/2014.

leggi tutto

Domanda on line a.a. 2014/2015

L'ERSU ha predisposto un nuovo sistema di presentazione delle domande che prevede la possibilità della sola trasmissione on line, senza l'invio della domanda cartacea. Per fruire di questa opzione...

leggi tutto 


Gravi sanzioni per dichiarazioni non veritiere

Leggi tutto


Sportello informativo

Lo sportello informativo è aperto anche di pomeriggio nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 15,30 alle ore 17,30.

Benefici a.a. 2014/2015
ISEEU – ISPEEU - Caaf

Prima della compilazione della domanda on line per i benefici della Borsa di studio e/o del posto alloggio lo studente deve richiedere al CAAF (Centro autorizzato di assistenza fiscale) l’attestazione ISEEU, comprensiva anche del valore ISPEU.

leggi tutto

Domanda on line benefici a.a. 2014/2015 – nuove modalità di autenticazione

Per le domande dei benefici relative all’a.a. 2014/2015 sarà disponibile la piattaforma informatica unica regionale di domanda on line promossa dalla Regione Marche.

Per la presentazione della domanda  leggi tutto

 

DOMANDA ON LINE

E’ attiva la domanda online per i diversi benefici E.R.S.U. a.a. 2014/2015.

 Avviso consegna CUD

 L'ERSU rilascia il cud 2014 relativo all'anno 2013 agli studenti vincitori di borsa di studio per gli anni 2012/2013 e 2013/2014, pertanto gli stessi sono tenuti a ritirarli presso lo sportello dell' Area Servizi agli studenti.

                      


Domanda Servizio Ristorazione a.a. 2014/2015

Si ricorda che lo studente che ha presentato domanda di qualsiasi beneficio o servizio nell’a.a. 2013/2014 è dispensato dal presentare nuova domanda per il solo accesso a mensa in quanto la possibilità di utilizzare il servizio a pagamento viene mantenuta dietro verifica della regolare iscrizione per l’a.a. 2014/2015. Per maggiori informazioni consultare la sezione "Ristorazione".

Integrazione Borsa di Studio a.a. 2013/2014 a studenti che si laureano entro il 31/12/2014.

E’ stato approvato il bando di concorso per la concessione di integrazione della Borsa di studio a studenti che si laureano entro il 31/12/2014.

LEGGI TUTTO 

Premi per Tesi di laurea.
L’E.r.s.u. di Macerata ha bandito un concorso per l’attribuzione di due Premi per le migliori tesi di laurea in materia di diritto allo studio universitario.

Leggi tutto

Alloggio a pagamento a.a. 2014/2015

E' possibile fare richiesta di posto alloggio a pagamento dopo la scadenza della domanda.

Vai alla pagina

Richiesta Borsa di Studio dopo la scadenza anno accademico 2014/2015

I termini per la presentazione della domanda di borsa di studio e posto alloggio per l'a.a. 2014/2015 sono scaduti mercoledì 3 settembre 2014.

Possono essere presentate domande di sola borsa di studio fino alla data del 28/11/2014 per concorrere all'attribuzione di eventuali borse qualora residuassero fondi dopo la prima assegnazione.

Servizio alloggio a.a. 2014/2015 - Assegnazione

E’ pubblicato l’elenco definitivo dei vincitori di posto alloggio
Tale pubblicazione sostituisce a tutti gli effetti la comunicazione individuale.


leggi tutto

Graduatorie definitive.

Sono state pubblicate le graduatorie definitive di Borsa di studio e del Servizio Alloggio a.a. 2014/2015.

Servizio trasporto studenti

DSCN6272

Il servizio di trasporto, riservato ai possessori della Carta Studenti, riprenderà lunedì 27 ottobre 2014, con i seguenti orari e percorsi. 

leggi tutto


Avviso agli studenti vincitori di Borsa “fuori sede” esclusi dal posto alloggio per mancanza di posti

leggi tutto

16October Offerta stage Banca della Provincia di Macerata

Offerta stage Banca della Provincia di Macerata

La Banca della Provincia di Macerata cerca n. 1 stagista, da inserire nell’Area legale e contenzioso, con attività di supporto all’ufficio legale nelle attività di gestione e organizzazione del contenzioso e delle partite deteriorate in genere. Consulta informazioni.

 

 
08October Servizio trasporto a.a. 2014/2015

Servizio trasporto studenti

DSCN6272

Il servizio di trasporto, riservato ai possessori della Carta Studenti, riprenderà lunedì 27 ottobre 2014, con i seguenti orari e percorsi. 

leggi tutto

 
07October Servizio Alloggio a.a. 2014/2015 - Graduatorie definitive

Servizio alloggio a.a. 2014/2015 - Assegnazione

E’ pubblicato l’elenco definitivo dei vincitori di posto alloggio
Tale pubblicazione sostituisce a tutti gli effetti la comunicazione individuale.


leggi tutto

Leggi tutto:
 
07October Graduatorie definitive benefici a.a. 2014/2015

Graduatorie definitive.

Sono state pubblicate le graduatorie definitive di Borsa di studio e del Servizio Alloggio a.a. 2014/2015.

 
Prec12Succ

cud2014

menu del giorno

Macerata Digitale

Indice di Gradimento

01

               Guarda il risultato

Notizie dal mondo

MySyndicaat Feedbot: monrifnet_-all-global

  • Luca Pasquaretta Atene NON HA USATO giri di parole Massimiliano Allegri. Nella doppia sfida contro l'Olympiacos la sua Juve si gioca il passaggio del turno. Il primo atto, stasera ad Atene, non sarà una passeggiata. L'Olympiacos è avversario tosto, soprattutto fra le mura amiche dello stadio Giorgios Karaiskakis, una bolgia per l'occasione. Vietato sbagliare, basta guardare la classifica. I bianconeri ne sono consapevoli. Allegri ha mescolato le carte: «Chi è venuto ad Atene può giocare. Devo fare ancora delle scelte. Giocano sicuramente Buffon, Lichtsteiner, Ogbonna, Bonucci, Chiellini, Vidal e Tevez. Poi devo valutare». Due i ballottaggi: Pirlo-Marchisio e Morata-Llorente. Il tecnico livornese ha analizzato la sfida, senza nascondersi: «Non è decisiva, ma importante. Ci giochiamo tanto fra questa partita e il ritorno a Torino del 4 novembre. Non possiamo assolutamente sbagliare. Abbiamo grande rispetto dell'Olympiacos. Hanno battuto l'Atletico, giocano un buon calcio. Hanno un tecnico che sta portando la mentalità spagnola, possesso palla e palleggio. Sarà difficile per noi come per loro, le partite di Champions non sono mai facili. Dovremo limitare le loro caratteristiche». Servirà una Juve da battaglia, tosta, convinta dei propri mezzi e determinata per fare risultato. Anche Buffon ha suonato la carica: «Ci aspetta una partita difficile, troveremo un ambiente caldo, cercheranno di intimorirci. Alla fine come dico spesso, i protagonisti sono quelli che vanno in campo. Al di là dei tifosi e dello stadio bollente, l'Olympiacos ha ottime individualità e un buon gioco corale. Meritano rispetto. Questa Juve ha grandi potenzialità, alcune inespresse. Magari non le conosciamo nemmeno noi». Il portiere si aspetta grandi cose: «Dovremmo giocare diversamente rispetto a Madrid, dove pur non avendo avuto occasioni colossali, abbiamo sempre avuto noi il pallino del gioco in mano. Dovremmo dare indicazioni precise e convincenti per l'importanza della gara, se ambiamo ad arrivare fra le prime 8 d'Europa, dovremmo dimostrarlo in campo». Infine Buffon infine non ha voluto rispondere a De Sanctis:«Non mi hanno dato fastidio le sue parole, come in tutte le cose, il pensiero di tutti va rispettato. Sono passate 2 settimane, ho un ricordo abbastanza sbiadito di ciò che è stato detto. la vita va avanti, ci sono sfide continue e prestigiose come quella contro l'Olympiacos».

  • Giulio Mola DAI FUTURI svincolati (quelli in scadenza di contratto nel giugno del 2015 potranno accordarsi con una nuova squadra già dal prossimo primo gennaio) ai grandi scontenti di questo primo scorcio di stagione. Fino a quelli che hanno deluso non poco. Il mercato di gennaio comincia già ad animarsi, coinvolge nomi illustri e e la conferma arriva dalla Germania. Secondo l'autorevole Bild, infatti, Roberto Di Matteo, da due settimane alla guida dello Schalke 04, avrebbe chiesto ai suoi dirigenti di bussare alla porta del Milan per un sondaggio (o qualcosa di più) su Torres. Nessuna trattativa, sia chiaro, solo un'indiscrezione riferita dal giornale tedesco, in considerazione del fatto che il tecnico conosce bene il calciatore avendolo allenato al Chelsea qualche stagione fa. Il Milan tace sull'argomento, restano le parole di Galliani che a proposito dello spagnolo e delle sue difficoltà, qualche giorno fa aveva detto: «Ci vuole tempo per inserirsi e noi aspettiamo Torres». Ma al di là delle parole dell'amministratore delegato rossonero, se davvero lo Schalke dovesse prendere la decisione di acquistare Torres (l'alternativa è Shaqiri del Bayern Monaco, seguito anche da Juventus, Roma e Inter), l'interlocutore principale sarebbe comunque il Chelsea che, formalmente, detiene il cartellino del giocatore. Dunque, un'eventuale offerta dovrebbe prima essere valutata da Abramovich e Mourinho e solo in un secondo momento sarebbe soggetto alla decisione del Milan, titolare del diritto di tesseramento del calciatore. Ma se lo Schalke strizza l'occhio a Torres, il giro di valzer degli attaccanti potrebbe allargarsi ad altri volti famosi. Non è un mistero che il Liverpool sia scontento di quello che fin qui ha combinato Mario Balotelli e perciò starebbe accarezzando l'idea di portare in Inghilterra Lavezzi. Il Pocho è legato al Paris Saint-Germain fino al 2016, ma i Reds sarebbero disposti a sborsare 30 milioni di euro per acquistarlo subito. A proposito di scontenti più o meno illustri: l'Inter è da tempo sul terzino destro del Barça Martin Montoya e non molla il pressing visto che lo spagnolo, dopo aver rinnovato con il club blaugrana, vorrebbe più spazio visto che è solo una seconda scelta per Luis Enrique. Previsto un incontro quindi tra dirigenza e giocatore, con i nerazzurri che al momento restano alla finestra. Dalla Spagna dovrebbe invece andar via il centrocampista del Real, Khedira: è uno dei grandi calciatori in scadenza di contratto, il Milan (che segue pure il sampdoriano Soriano) gli ha già messo gli occhi addosso ma deve anticipare la concorrenza di Arsenal e Chelsea..

  • CINQUE anni di carcere per l'omicidio colposo della sua fidanzata, la modella Reeva Steenkamp, fulminata con 4 colpi di pistola sparati attraverso la porta del bagno nella notte di San Valentino del 2013. Almeno 10 mesi Oscar Pistorius, 27 anni, dovrà passarli fra le quattro mura di una cella, calcolano i suoi difensori nonché l'avvocato ed ex pubblico ministero Marius du Toit. Per la Procura saranno almeno il doppio. Con ogni probabilità il condannato finirà in una delle 22 stanzette singole della sezione ospedaliera del carcere più violento del Sudafrica, lo Kgosi Mampuru II. Il penitenziario era una galera di massima sicurezza. In una una stanzetta, detta pot, la pentola, si impiccavano, durante il regime di segregazione razziale, anche 7 detenuti al giorno. Pistorius è arrivato nell'istituto di pena due ore dopo la sentenza pronunciata da Thokozile Masipa, la seconda donna nera diventata giudice dopo la fine dell'apartheid. I carcerati sono 7000. Cento sono disabili. A tutti i detenuti sono offerti corsi scolastici, di pittura, di meccanica di ingegneria e di gestione della rabbia. Durante la notte il campione paralimpico dovrà consegnare le sue protesi ai secondini. Secondo un recente rapporto l'ultimo sport delle gang nelle prigioni è minacciare i detenuti con un una siringa piena di sangue di malati di Aids. PER QUESTA ragione il difensore di Pistorius Barry Roux aveva chiesto che fosse mandato agli arresti domiciliari nella casa dello zio, il facoltoso magnate Arnold, imponendogli l'obbligo di servizio sociale in una scuola per bambini disabili o nel museo del Transvaal. Ma la giudice Masipa ha spiegato che «una sentenza non carceraria manderebbe un messaggio sbagliato e che una pena lunga non sarebbe appropriata». Il procuratore Gerrie Nel aveva chiesto che l'atleta paralimpico fosse condannato a 10 anni di carcere. La giudice ha dimezzato e ha sospeso la pena per la condanna a 3 anni di prigione inflitta all'imputato perché aveva sparato con una pistola di un amico sotto un tavolo di un ristorante, un mese prima del delitto. Pistorius ha sempre sostenuto che temeva che un ladro fosse entrato nel bagno. Dopo la lettura del verdetto, nell'aula è calato il silenzio. Pistorius ha stretto la mano ad alcuni familiari ed è stato portato via. Non ha articolato una sola «parola, ma aveva gli occhi lucidi. Spero che sfrutterà questa occasione ha detto lo zio Arnold per pagare il suo debito con la società». La madre di Reeva per la prima volta dopo 7 mesi di processo ha abbozzato un sorriso. Pistorius versa a lei e al marito 430 euro al mese. La coppia non ricorrerà contro la sentenza.

  • ROMA NASCERÀ davvero il partito della Nazione' di Renzi? «L'idea del partito della Nazione' dice Sofia Ventura (nella foto), docente di Scienze politiche all'Università di Bologna contiene un tasso di ambiguità dovuto in parte alla fase e in parte a Renzi». Ovvero? «L'idea di un partito aperto e largo può aiutare una svolta bipartitica, ma se il Pd resta il solo partito capace di svolgerlo e di governare rischia di non farcela. Mi convince l'idea di un partito che coinvolge un elettorato ampio e fluido. Saremmo nella normalità occidentale, ma non credo accadrà. Il problema, però, è come' Renzi vuole costruire un tale partito». Perché? «Stabilito che anche il Pd di Bersani vedeva una concentrazione di potere intorno al leader e alla sua ristretta cerchia, siamo ancora alle semplici enunciazioni. Occorre una forma organizzativa diversa dal passato: modalità di iscrizione più semplici e veloci, struttura interna meno burocratica e più flessibile, aperta e inclusiva. Non basta, il leader. Vedo molta approssimazione e superficialità, in Renzi, come nella sua azione di governo. Non c'è un vero sforzo di rinnovamento. La vicenda emiliana purtroppo lo dimostra bene». Il partito di Renzi' preannuncia un cambio di nome per il Pd? «No, il nome Pd va bene, anche perché dice tutto e niente insieme. Certo è che la minoranza Pd che organizza la contro-Leopolda' fa ridere. Sono sempre al rimorchio di Renzi. Di Cuperlo condivido l'analisi della Leopolda: siamo alla confederazione delle correnti». Il modello è il catch all party' Usa? «Sì, ma c'è più una visione neo-Dc che americana nell'accezione del termine. Certo, Renzi si richiama a Blair e al suo Labour, ma se poi si guarda alle sue scelte di governo, accontenta un po' tutti». Il partito del leader sopravviverà a Renzi? «I berlusconiani che hanno osannato il partito carismatico ora non riescono a sopravvivere all'uscita di scena di Berlusconi. Eppure, persino in Francia, i gollisti riuscirono a sopravvivere a De Gaulle. Il Pd c'era prima di Renzi e ci sarà dopo, il corpaccione' sopravviverà. Certo è solo che indietro, dal partito del leader, non si tornerà più». Ettore Maria Colombo

Notizie Macerata

MySyndicaat Feedbot: monrifnet_-all-global